27 Dic

Cartomanzia Napoletana corso targato Tarocchieamore

Carte napoletaneDue vecchie conoscenze di Cartomanzia Professionale si sono alleate per dare vita a un’interessante iniziativa di settore: un corso di cartomanzia napoletana molto particolare. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è la Cartomanzia napoletana

Partiamo dalla protagonista, quella cartomanzia napoletana di cui sicuramente avrete sentito parlare. Le carte regionali italiane sono carte da gioco; e, in fondo, tutti i mazzi di tarocchi sono stati usati per il gioco, al pari delle carte del Mercante in fiera e altre. Nei secoli si sono sviluppate tradizioni locali e, alcune di queste, inizialmente confinate geograficamente, hanno fatto scuola.

È il caso delle carte napoletane, che furono utilizzate per fare previsioni sul futuro, probabilmente perché erano le carte regionali che era più facile trovare e con cui si aveva una certa confidenza. Nacque così una tradizione di cartomanti napoletane, che fu tramandata oralmente tra comare, da madre in figlia e da nonna a nipote, quasi sempre appannaggio di figure femminili e mai documentata per iscritto.

La cartomanzia napoletana contemporanea è figlia di quella tradizione tramandata a voce e vede pochi cartomanti, uomini e donne, utilizzare alcuni metodi per fare previsioni. Uno, in particolare, è molto ambito e ricercato, perché tanti ne parlano, forse anche troppi, ma in pochi sanno davvero utilizzarlo: è il metodo a 26 carte, di cui parliamo più avanti. Adesso voglio parlarvi di una differenza enorme di punti di vista, che c’entra tanto con la lettura delle carte napoletane. Nel prossimo paragrafo.

Cartomanzia previsionale Vs Resto del Mondo

Per alcuni potrà sembrare banale e scontato, ma vi assicuro che non lo è. Parlo dello scopo della cartomanzia, cioè di cosa permettono di fare la cartomanzia e le carte. Nel mondo variegato della cartomanzia c’è una scuola di pensiero, legata alla tradizione, che ritiene che la cartomanzia abbia lo scopo di fare previsioni. Così, senza giri di parole, parla di cartomanzia previsionale.

Chi segue questa linea di pensiero è molto distante da tutti coloro che vedono nelle carte e nei tarocchi altre possibilità: arte, spiritualità, crescita personale, un viaggio dentro se stessi e persino uno strumento per cambiare il destino. Un discorso complesso e ricco di insidie, specialmente perché esistono fazioni avverse pronte a darsi battaglia.

Non è questa la sede per un dibattito, che richiederebbe la presenza dei sostenitori di ambo le tesi, né solo per illustrarvi le argomentazioni di entrambi. Mi preme dire che, secondo la tradizione, la cartomanzia è previsionale, e la cartomanzia napoletana è tradizione all’ennesima potenza.

Nel corso di cui sto per parlarvi troverete una cartomante napoletana che fa uso di un metodo tradizionale per fare previsioni. Potete essere d’accordo o meno con il suo punto di vista. Potete desiderare di perseguire altri obiettivi con la cartomanzia e con i tarocchi, quel “resto del mondo” che comprende tutto, dalla crescita personale all’arte. Se invece siete curiosi di conoscere come si leggono le carte napoletane secondo tradizione e per fare previsioni, allora fate bene attenzione al prossimo paragrafo perché questo corso potrebbe fare al caso vostro.

Corso sulle carte napoletane con il metodo a 26

Esistono diversi metodi per leggere le carte napoletane, il più famoso e direi ambito è il metodo a 26. Il nome carte napoletane a 26 deriva dal fatto che dal mazzo di 40 carte si prendono:

  • Asso, Due, Tre dei 4 semi;
  • Otto, Nove, Dieci dei 4 semi;
  • 7 Coppe e 7 Denari.

In tutto 26 carte che vanno a formare il nostro mazzo di napoletane pronto per una stesa con il metodo a 26.

Il corso di cartomanzia napoletana con il metodo a 26 carte è una masterclass adatta a tutti, sia a cartomanti che non sanno leggere le napoletane sia a persone che si avvicinano per la prima volta alla cartomanzia. Da informazioni dirette ho saputo che la masterclass si fa in un unico giorno e dura circa 2 ore e mezza / 3 ore, affronta i significati delle carte e fornisce alcuni principi di teoria insieme alla pratica della stesa.

La modalità di somministrazione del corso è online e il numero di partecipanti è ridotto per garantire una buona interazione tra i corsisti e il docente. È prevista infatti una parte importante di pratica attraverso degli esempi di lettura, a cui tutti sono invitati a partecipare, con la possibilità di interagire e fare domande.

Mi dicono che questa modalità è stata già testata più volte con successo e, nel giro di circa 3 ore, chi partecipa è in grado di avere quella prima infarinatura della materia che spinge ad approfondire e continuare ad esercitarsi. Nessuno pensa di potere insegnare o imparare a fare qualcosa di così difficile in poche ore, ma attraverso un buon format e bravi maestri si può avere quella spinta iniziale che permette di bruciare le tappe.

Bruciare la prima tappa per imparare a leggere le carte napoletane a 26: è quanto promette di fare il corso di Tarocchi e Amore realizzato in collaborazione con un insegnante “madrelingua”.

Chi sono i docenti del corso

Il corso di Cartomanzia napoletana con il metodo a 26 carte è stato ideato da Mia, cartomante napoletana doc e docente (circa 1 anno fa presentammo il suo sito web, che mi dicono stia andando molto bene). Questo format in particolare è il frutto di una collaborazione con Tarocchieamore.net, storico sito del settore cartomanzia che, oltre a fornire consulti on line, ha fatto della condivisione di contenuti di qualità il suo punto di forza. Tarocchi e Amore è infatti da anni un punto di riferimento per tutti coloro che si approcciano ai Tarocchi, in particolare per impararne i significati, il simbolismo e il modo in cui vanno letti.

Personalmente mi aspetto buone cose da questo corso, che spero venga replicato per pochissimi partecipanti per volta, perché è l’unico modo per imparare con la pratica e la tranquillità, con la possibilità di interagire.

Per informazioni e iscrizioni scrivete a corsi@tarocchieamore.net oppure andate su: Corso di cartomanzia napoletana a 26.

Related Posts

Leave A Comment